Il blog è una delle sezioni più importanti all’interno di un sito internet, sia per attività di marketing personale che aziendale.

Rappresentare la propria immagine e soprattutto condividere il proprio know-how attraverso un blog è una delle soluzioni vincenti nel marketing online.

Attraverso un blog è possibile avere successo in termini di guadagno, visibilità e posizionamento ma la sua gestione deve essere strategica evitando di commettere alcuni errori che possono danneggiare il proprio blog.

1° Errore

Costanza e dedizione nella pubblicazione di articoli settimanali sono elementi imprescindibili per mantenere sempre “vivo” il tuo marchio o il tuo nome.

I lettori, una volta abituati a leggere quanto da te pubblicato frequentemente, si aspetteranno sempre qualche novità da scoprire, con la conseguenza positiva di farti generare visite al blog e relativo sito internet.

Da non sottovalutare anche la popolarità del blog all’interno dei motori di ricerca; Google in particolare predilige i blog che offrono contenuti sempre aggiornati e soprattutto non copiati, giovando così nel posizionamento delle attività SEO eventualmente avviate e attive.

Consiglio: Pubblica 2 articoli alla settimana cercando di rispettare sempre gli stessi giorni di pubblicazione. La costanza premia sempre!

2° Errore

Attribuire un titolo non attinente al contenuto dell’articolo in oggetto e soprattutto poco attrattivo è assolutamente deleterio per ogni blog.

Un titolo povero e privo di significato sminuisce sicuramente il valore dei tuoi contenuti, anche se di alta qualità, perchè non consente di catturare l’attenzione del lettore.

Consiglio: Concentrati qualche minuto in più per applicare un titolo perfetto, chiaro, risonante e soprattutto che contenga le parole chiavi rilevanti nel contenuto, potrai incrementare il traffico di oltre il 20%.

3° Errore

Essere auto celebrativi è un’altro errore che tipicamente viene commesso nei blog personali e professionali.

Ai lettori non interessa quanto si è bravi e quanto è stato fatto ma solo ed esclusivamente trovare delle risposte alle loro domande e soprattutto risolvere dei problemi senza ritrovarsi in qualche proposta od offerta commerciale.

Il blog serve per trasmettere la propria conoscenza in un settore specifico acquisendo cosi la fiducia del lettore.

Non è necessario parlare dei propri prodotti o servizi e del perché possono essere i migliori ma bensì dei benefici che è possibile trarne leggendo l’articolo in questione, informazioni e consigli gratuiti che non troveranno altrove.

Consiglio: Non essere mai auto celebrativo, scrivi ogni articolo affinché sia utile al tuo lettore. La missione del blog è acquisire fiducia e di conseguenza convertire i lettori in potenziali clienti e in veri ambasciatori del tuo marchio.

4° Errore

Bloggare senza tenere in considerazione la facilità di lettura e l’ottimizzazione per i motori di ricerca è un’altro errore molto comune. 

Impegnarsi nello scrivere un articolo senza che lo stesso sia comprensibile dai lettori e senza utilizzare dei termini che i motori di ricerca possano prelevare è solo una perdita di tempo e di risorse.

La missione di ogni articolo è mantenere il più a lungo possibile l’utente all’interno del blog, deve essere quindi attrattivo, coinvolgente e soprattutto utile.

Consiglio: Scrivi sempre in forma chiara e scorrevole, aggiungendo dei link interni ed esterni al blog per far comprendere meglio al lettore e ai motori di ricerca, Google in particolare, l’argomento in oggetto.

5° Errore

Scrivere e pubblicare gli articoli più interessanti del mondo all’interno del proprio blog non sarà di nessuna utilità se nessuno avrà modo di leggerli.

In ogni strategia di blogging è necessario introdurre la condivisione e promozione dei post pubblicati all’interno dei Social Network, una colonna portante nelle attività di Social Media Marketing.

Tendenzialmente i lettori sono pigri e per cogliere la loro attenzione è necessario mettergli sotto il naso ciò che vogliamo che leggano.

Per questo le campagne pubblicitarie nei principali Social Network come Facebook, Linkedin e Twitter sono di straordinaria importanza per rendere noto il blog ed il nostro know-how.

Consiglio: Scrivi e condividi in maniera costante quanto pubblicato nel blog seguendo un calendario ma attenzione all’orario di pubblicazione, ogni settore ha un’utenza diversa e quest’ultima ha un orario di connessione diverso.

Call Now Button